Il bonus merito è quello strumento con cui il MIUR riconosce ai docenti che nel corso dell’anno si sono distinti per la qualità del loro insegnamento un compenso economico aggiuntivo allo stipendio; viene accreditato al termine dell’anno scolastico su decisione del D.S. del proprio istituto, il quale però non può agire liberamente poiché deve attenersi ai criteri selezionati dal comitato di valutazione. Si definisce come bonus poiché va considerato come una retribuzione di tipo accessorio, visto che non è fisso ma può variare ogni anno.
Nel dettaglio, i criteri di valutazione dovranno fare riferimento a tre macro aree individuate dal MIUR, quali:
a- competenze nel proprio lavoro; b- miglioramenti apportati alla scuola; c- utilizzo di una didattica efficace ai fini dei miglioramenti degli alunni.

Distribuzione fondi a.s. 17-18

(commi da 126 a 130 art.1 Legge 107/2015 per la valorizzazione del merito del personale docente)
Con nota MIUR prot. n. 16048 del 3 agosto 2018, è stata comunicata a questa Istituzione scolastica la risorsa finanziaria finalizzata alla valorizzazione del merito del personale docente per l’anno scolastico 2017-2018 (cosiddetto “bonus merito”), pari a 17318,99 euro.
Tale importo è al lordo dipendente, cioè al netto dei contributi previdenziali e assistenziali a carico dello Stato e dell’IRAP. Gli oneri riflessi saranno liquidati direttamente dal MEF-NoiPA sui pertinenti capitoli e piani gestionali del bilancio del MIUR. Nella nota si precisa altresì che, soltanto a perfezionamento dell’iter amministrativo contabile, con successiva comunicazione, l’ufficio della Direzione Generale per le risorse umane e finanziarie del MIUR assegnerà sui pertinenti capitoli di bilancio, piano gestionale 13, la suddetta risorsa finanziaria.

Circolare pubblicazione criteri
– Decreto assegnazione Bonus

Distribuzione fondi a.s. 16-17

(commi da 126 a 130 art.1 Legge 107/2015 per la valorizzazione del merito del personale docente)

Circolare pubblicazione criteri
Decreto assegnazione Bonus

Totale docenti in possesso dei requisiti su 123 aventi diritto (26,8%)
– Totale (lordo dipendente) distribuito: € 29.343,59 nota MIUR prot. n. 14433 del 7-7-2017.

Area A:  Qualità dell’insegnamento e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica, nonché del successo formativo e scolastico degli studenti
– N. docenti: 17
– Totali (lordo dipendente) € 8750 pari al 29,9%

Area B: Risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli alunni e dell’innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche
– N. docenti: 14
– Totali (lordo dipendente) € 7750 pari al 26,5%

Area C: Responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale
– N. docenti: 14
– Totali (lordo dipendente) € 12750 pari al 43,6%

N.B.  Alcuni docenti hanno avuto accesso alla valorizzazione su due aree

Il bonus sarà corrisposto nella misura dell’80% della risorsa complessiva spettante, salvo conguaglio quando accertato.